Macarons per ottobre e 1 anno di passione!

IMG_20151003_065010

E questo blog in questo mese festeggia il suo primo compleanno!! Happy birthday to you! Joyeux anniversaire mon petit.

Purtroppo non posso dedicare a questa creatura tutto il tempo che vorrei…ma ci tengo tanto a mantenerlo il più possibile vivo. Mi ha regalato tanto in un anno.

Questo anno passato lo vedo pieno zeppo di pasticceria, di pasticci,  di pasticciare. Lo vedo pieno di “lavoro” e soddisfazioni,  di conferme e incitamenti a continuare la mia strada di zucchero e cioccolato.

Vedo le persone che grazie alla pasticceria ho conosciuto e le prospettive che grazie a qualcuna di loro si aprono. In un anno questo blog mi ha permesso poi di entrare a far parte di gruppo bellissimo: le Blogalline,  un gruppo di donne tostissime e io che i gruppi li scanso da lontano, che nella vita tutto sono fuorché gregaria…questo gruppo lo adoro, per cui toglietemi tutto…inoltre mi ha fatto entrare nella famiglia IFOOD sempre così piena di novità!

Per festeggiare questo felice compleanno porto qui la ricetta di un qualcosa che mi ha sempre affascinato,  che mi avrebbe lasciata ore con il naso incollato ad una vetrina di pasticceria e come tante altre cose, mai avrei creduto di poter realizzare, ma alla fine è bastato impegnarsi in po per averli tra le mani…I macarons.IMG_20151003_063943

Macarons
Write a review
Print
Ingredients
  1. 150 gr di farina di mandorle
  2. 150 gr di zucchero a velo
  3. 55 gr di albumi (invecchiati da almeno un paio di gg)
  4. -----------------------
  5. 150 gr di zucchero semolato
  6. 50 gr di acqua
  7. 55 gr di albumi (invecchiati da almeno un paio di giorni)
  8. -----------------------
  9. Colorante q.b.
Instructions
  1. La prima cosa da fare (almeno credo di aver capito che sia proprio importante) è creare un TPT molto fine, ovvero mettere in un mixer zucchero a velo e farina di mandorle e raffinarle ulteriormente, avendo cura di passare a un setaccio il tutto (TPT sta per "tant pour tant" : tanto peso di zucchero e tanto peso di farina di mandorla o nocciola o altra frutta secca).
  2. Mescolare al TPT così ottenuto i 55 gr di albumi e mettere da parte.
  3. Ora basta preparare una meringa all'italiana, prima odiavo preparare la meringa all'italiana o la pate a bombe, mi sembravano complicatissime, ora che più o meno ho capito come si ottengono e soprattuto a cosa servono adoro farlo e ho anche "scoperto" che in realtà è un procedimento semplicissimo a patto di avere un termometro affidabile.
  4. Basta mettere in un pentolino a fondo spesso l'acqua e lo zucchero, quando lo sciroppo avrà raggiunto i 118° cominciare a montare gli albumi i planetaria in modo tale che inizino a prendere corpo e quando lo sciroppo avrà raggiundo i 121° versarlo a filo sugli albumi già semimontati e continuare a montare ad alta velocità fino a raffreddamento. Si otterà una meringa lucida e ben soda.
  5. Unire la meringa all'italiana al resto del composto di TPT e albumi, mescolando dal basso verso l'alto (inizio della fase di macaronage) per qualche minuto. La meringa tenderà a smontarsi e l'impasto sarà pronto quando sollevandone un po con la spatola questo ricadrà a nastro continuo.
  6. Se si volesse colorare l'impasto è possibile ora dividerlo in ciotole e unire in ognuna un po di colorante (o in polvere o in gel) e mescolare brevemente.
  7. Ora l'impasto è pronto per essere dressato.
  8. Preparare una teglia rivestita di carta forno (tra la teglia e la carta io di solito metto un cartoncino -che poi rimuoverò - dove ho disegnato con un pennarello tanti bottoncini di circa 3 cm di diametro ben distanziati, per avere una "guida" di riferimento e realizzare dei macarons il più uguali possibile).
  9. Colare dei bottoni di impasto sulla carta forno e lasciare seccare una 30ina di minuti (questo è il croutage,in questa fase si formerà una crosticina in superficie, utlie ad evitare che i macaron si crepino successivamente in cottura).
  10. Infornare a 145° per 15 minuti circa.
  11. Una volta cotti (si devono staccare con facilità dalla carta forno) rimuoverli dalla teglia, lasciarli completamente raffreddare e staccare dalla carta forno.
  12. Si conservano bene senza farcitura in un luogo asciutto, oppure è possibile congelarli (anche da farciti volendo).
  13. Si gustano al meglio con un'abbondante farcia cremosa* dopo una notte in frigo.
Notes
  1. *Io alcuni li ho farciti con della confettura extra di lamponi, altri con una semplice ganache ottenuta portando a bollore 100gr di panna fresca versata in tre tempi su 100gr di cioccolato fondente al 70% ben sminuzzato, unedo infinedopo aver bene legato il tutto con l'aiuto di una spatola) 20 gr di burro fuso e poco rhum.
...La maison de beurre... http://www.lamaisondebeurre.ifood.it/
IMG_20151003_065306IMG_20151003_064811

Comments

  1. Leave a Reply

    ricettevegolose
    20 ottobre 2015

    Valentina cara tanti auguri! Un dolcetto delicato e goloso come i Macarons è perfetto per festeggiare! Io li adoro e ogni tanto me li faccio preparare da mia sorella, la pasticcera di casa che conosci benissimo ^_^
    Approfitto di questi auguri per dirti anche che ho “studiato” il tuo blog alla caccia della ricettina da realizzare per il gioco di scambio ricette delle Bloggalline…non sono assolutamente all’altezza dei tuoi meravigliosi dolci, ma ho scovato qualcosa che volevo provare da tempo e che credo sarò in grado di realizzare anche io…magari i giorni prima di cimentarmi di disturberò per qualche consiglio 🙂 Un abbraccio a presto 😉

    • Leave a Reply

      lamaisondebeurre
      20 ottobre 2015

      Alice che bello vederti qui!!!! Grazie per i complimenti…sono certa che sei assolutamente in grado di preparare ogni cosa che vedi qui, e per me sarà un piacere vedere un mio dolce fatto da te! 🙂

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Ali di pollo glassate al miele